Ci sono occasioni di incontro più belle di altre e fra queste senza dubbio c'è il Consiglio diocesano di Azione Cattolica, che lo scorso 17 giugno si è ritrovato, come ogni fine anno, per condividere un momento associativo in famiglia. La famiglia è quella “allargata” dei membri di presidenza, dei consiglieri e degli assistenti diocesani.

L'appuntamento “estivo” è da diversi anni dato a Spilimbergo e quest'anno in particolare ha guardato insieme al passato con piacevole nostalgia e al futuro con trepidante attesa.
Già, perchè un nuovo triennio è ormai iniziato e il consiglio, eletto lo scorso 5 febbraio, in questi mesi ha mosso i suoi primi passi cercando di tenere fede alla direzione indicata nelle tesi assembleari.

Incontrarsi è condividere. La presidente diocesana, Paola Colussi, ha infatti ribadito quanto sia importante imparare a conoscersi per compiere un cammino comune. È così che ogni consigliere attraverso un oggetto, che rappresentasse una tappa importante del proprio cammino di fede, ha cercato di raccontare se stesso.

Nel pomeriggio il nostro Vescovo, mons. Giuseppe Pellegrini, è venuto a farci visita.
È sua consuetudine non mancare a questo incontro per ascoltarsi e raccontarsi.
Si è fatto portavoce delle parole di Papa Francesco sull'importanza dell'esperienza laicale della Chiesa ricordando come l'apostolato dell'AC sia rivolto a tutti; sul legame inscindibile tra l'Azione Cattolica e la Chiesa locale, della quale ha sottolineato il fondamentale ruolo della parrocchia.

Nei successivi lavori di gruppo i consiglieri hanno cercato di individuare gli obiettivi più significativi, in ordine di tempo, per un'associazione che aspira ad essere in uscita, a servizio dell'intera comunità.

Al termine del pomeriggio il Consiglio diocesano ha partecipato alla S. Messa, presieduta da mons. don Natale Padovese, con la comunità di Spilimbergo nella chiesa di San Giuseppe.
La serata è poi proseguita presso casa Spagnolo, uno dei consiglieri adulti, che ha aperto le sue porte dando un esempio concreto di ospitalità e familiarità.